Rapporto sull’aspartame

di | Gennaio 5, 2021

Definizione di aspartame

L’aspartame è una sostanza chimica sintetica composta da due aminoacidi, acido aspartico e fenilalanina e un estere metilico che si scompone in alcol metilico (alcol di legno). È 200 volte più dolce dello zucchero (ma considerato privo di calorie) ed è stato approvato dalla FDA nel 1981 come dolcificante da tavola per l’uso in gomme, cereali per la colazione e altri prodotti secchi. L’uso dell’aspartame è stato esteso alle bevande analcoliche nel 1983, poi è stato utilizzato come dolcificante generico in tutti gli alimenti e le bevande nel 1996. Viene venduto con i nomi di Equal, NutraSweet e Canderel e si trova in oltre 6.000 alimenti (inclusi molte vitamine masticabili) e bevande in tutto il mondo. L’attuale “assunzione giornaliera accettabile” di 50 mg / kg di peso corporeo è una previsione da studi sugli animali basata su un consumo per tutta la vita.

Metabolismo dell’aspartame

Quando ingerito, l’aspartame si scompone in diverse sostanze chimiche, tra cui fenilalanina, acido aspartico, metanolo e formaldeide. La fenilalanina si trova naturalmente nel corpo umano e la scomposizione dell’aspartame in questo amminoacido essenziale rappresenta un rischio per la salute delle persone nate con fenilchetonuria (PKU), una rara malattia ereditaria che impedisce alla fenilalanina di convertirsi in tirosina e alla fine metabolizzata. Tutti i prodotti alimentari contenenti aspartame venduti negli Stati Uniti devono etichettare “Phenylketonurics: Contains Phenylalanine” sulle loro etichette.

Le bevande alcoliche contengono impurità di metanolo, il corpo è protetto dal metanolo a causa del metabolismo preferenziale dell’etanolo.

Il corpo umano manca dell’enzima necessario per scomporre il metanolo dalla pectina in frutta e verdura, quindi il metanolo non viene mai rilasciato nel nostro corpo quando si consumano bevande alcoliche. C’è molto più etanolo nelle bevande alcoliche rispetto al metanolo, quindi il corpo non ha il tempo di metabolizzare il metanolo ed è naturalmente escreto nel respiro e nelle urine. (Per raggiungere livelli tossici di metanolo, dovresti bere 58 bottiglie di Jack Daniels alla volta …)

La cattiva notizia è che quando consumiamo aspartame, gli esseri umani hanno l’enzima necessario per separare il metanolo dagli amminoacidi (in questo caso, acido aspartico e fenilalanina). Il metanolo viene quindi rilasciato e assorbito nel corpo, è instabile nel corpo e si trasforma in formaldeide, indicata come veleno di classe A, che serve a prevenire la decomposizione dei cadaveri, cioè il fluido da imbalsamazione. Parte della formaldeide verrà convertita in acido formico, che in determinate quantità può causare depressione, coma e morte del SNC. Gli effetti avversi della formaldeide includono difetti genetici irreversibili, degenerazione dei globuli bianchi, leucemia e cancro al naso / gola.

Effetti collaterali

Nel 1995, la FDA aveva ricevuto 7.232 reclami sull’aspartame. (Vedi tabella 1). L’uso continuato di aspartame può peggiorare il diabete, l’ipoglicemia, convulsioni, mal di testa, depressione, ipertiroidismo, ipertensione, artrite e tumori cerebrali. L’uso dell’aspartame può causare sintomi che simulano la sclerosi multipla, il morbo di Alzheimer, il lupus eritematoso sistemico, la sclerosi laterale amiotrofica (malattia di Lou Gehrig), solo per citarne alcuni. L’ingestione di aspartame può causare un aumento dell’assunzione di cibo, danni alla retina o al nervo ottico e può influenzare i neurotrasmettitori di origine amminoacidica. Inoltre, l’aspartame altera la proporzione di aminoacidi nel sangue bloccando o abbassando i livelli di serotonina, tirosina, dopamina, noradrenalina e adrenalina.

La tabella 2 di seguito riassume i reclami specifici relativi all’uso dell’aspartame. (Roberts, HJ. Aspartam Disease: An Ignored Epidemic West Palm Beach, Sunshine Sentinel Press, 2001, http://www.sunsentpress.com)

Reclamo – #

Occhio

Visione ridotta, visione offuscata, visione a tunnel, “lampi luminosi” ecc. 302

Dolore (uno o entrambi gli occhi) 87

Lacrime ridotte, problemi con le lenti a contatto o entrambi 95

Cecità (uno o due occhi) 27

Orecchio

Tinnito (“squillo”) 146

Grave intolleranza al rumore 80

Ipoacusia pronunciata 57

Neurologico

Mal di testa 516

Vertigini, instabilità o entrambi 376

Confusione, perdita di memoria o entrambi 376

Grave sonnolenza e sonnolenza 150

Parentesi (“formicolio”) o intorpidimento degli arti 183

Convulsioni (crisi epilettiche da grande male) 129

Piccoli attacchi 36

Convulsioni non classificate 21

Forti incomprensioni 124

Forte agitazione 101

Grave “iperattività” e “gambe senza riposo” 78

Dolore facciale atipico 70

Simulazione della sclerosi multipla 28

Psicologico / psichiatrico

Grave depressione 281

Idee / Tentativi di suicidio 46

Irritabilità estrema 194

Forti attacchi di ansia 201

Cambiamenti significativi della personalità 167

Insonnia grave recente 169

Grave peggioramento delle fobie 77

Dipendenza dall’aspartame 32

Petto / cuore

Palpitazioni, tachicardia o entrambi 193

Dispnea 110

Dolore toracico atipico 85

Ipertensione recente 64

Gastrointestinale

Nausea 127

Diarrea 106

Dolore addominale 125

Dolore alla deglutizione 61

Pelle / allergie

Forte prurito senza eruzione cutanea 87

Gravi reazioni di labbra e bocca 54

Uricaria (orticaria) 47

Grave prurito genitale, eruzione cutanea o entrambi 25

Lupus eritematoso eruzione cutanea 7

Altre eruzioni cutanee 101

Notevole diradamento o perdita di capelli 71

Peggioramento delle allergie respiratorie 17

Doppia sensibilità a MSG 14

Disturbi del peso

Paradossalmente, marcato aumento di peso 83

Notevole perdita di peso 40

Reumatologico / muscolare

Grave dolore alle articolazioni 163

Fibromialgia 27

Crampi alle gambe e alle mani 28

Miastenia grave 8

Endocrino / metabolico

Problemi con il diabete (perdita di controllo / peggioramento delle complicanze diabetiche, ecc.) 118

Grave ipoglicemia 74

Cambiamenti mestruali (riduzione o interruzione delle mestruazioni) 76

Ghiandola tiroidea iperattiva (morbo di Grave) 8

Disturbi dei fluidi / delle urine

Frequenza della minzione, sensazione di bruciore durante la minzione o entrambe 126

Sete intensa 116

“Gonfio” 100

Ritenzione di liquidi ed edema (piedi e gambe) 43

Calcoli renali 3

Malattia da aspartame

Il termine “malattia da aspartame” è stato coniato per comprendere le reazioni a un dolcificante chimico. È stato dimostrato che una sostanza chimica originariamente testata per la prevenzione dell’ulcera causa ulcere peptiche. Inoltre, è stato riportato che l’uso di aspartame imita la sindrome da stanchezza cronica, la sindrome post-poli, la malattia di Lyme, la malattia di Grave, la malattia di Mainer, la malattia di Alzheimer, la SLA (sclerosi laterale amiotrofica), l’epilessia, la sclerosi multipla, l’ipotiroidismo, la fibromialgia, la malattia del dolore, il linfoma non-Hodgkin e sindrome da deficit di attenzione.

Gli operatori sanitari spesso non sono in grado di diagnosticare un caso di tossicità da aspartame quando lo individuano, poiché altre condizioni possono essere imitate. L’American Diabetes Association (che riceve ingenti finanziamenti dall’industria dell’aspartame) suggerisce che l’aspartame è utile nel trattamento del diabete. È noto che l’aspartame influisce sulla produzione di serotonina, un neurotrasmettitore importante nella regolazione dell’appetito. Prove emergenti suggeriscono che il consumo di aspartame può portare alla fame di carboidrati.

Molte delle persone che hanno riportato i sintomi nelle tabelle 1 e 2 hanno riportato sintomi ricorrenti dopo la risomministrazione. In uno studio, quasi due terzi dei reattori di aspartame hanno sperimentato un miglioramento sintomatico entro due giorni dall’evitare l’aspartame. Con l’astinenza continua, le loro lamentele generalmente scomparivano. Sei piloti hanno perso la licenza per sequestri inspiegabili mentre consumavano aspartame. Erano tutti in perfetta salute. Si sfidarono di nuovo deliberatamente per avere “assoluta certezza” sul ruolo causale dell’aspartame. Tutti hanno cercato di ripristinare la licenza attraverso tale conferma oggettiva di nuovo annullamento.

Programma di approvazione della FDA

(vedi rense.com/general33/legal.htm e mercola.com/article/aspartame/fda.htm)

L’aspartame è stato scoperto nel 1965 da un chimico della Searle che stava lavorando a un farmaco antiulcera.

Sulla base dei dati presentati da Searle alla FDA, l’aspartame è stato approvato per un uso limitato nel 1974.

Un ricercatore della Washington School of Medicine (il dottor John Olney) ha rivelato che i buchi nel cervello dei topi sono comparsi dopo l’ingestione di acido aspartico, l’ingrediente principale dell’aspartame. Ciò spinse la FDA a organizzare una task force (1975) per indagare sulla ricerca originale di Searle.

Uno di questi studi è stato condotto dal Dr. Waisman, che ha condotto uno studio per Searle (1969) in cui l’aspartame è stato mescolato con il latte e somministrato a sette scimmie; cinque scimmie hanno avuto convulsioni e una è morta.

La FDA ha scoperto che quando Searle ha presentato lo studio Waisman, tutti i dati negativi sono stati omessi.

A seguito di ulteriori ricerche, la FDA ha scoperto gravi carenze negli studi sugli animali di Searle per determinare con precisione il potenziale tossico che generalmente minaccia l’integrità scientifica della ricerca.

La FDA ha scoperto che i ricercatori di Searle hanno asportato i tumori negli animali nutriti con aspartame e hanno trascurato di segnalarli tutti. Alcuni animali sono stati “dichiarati morti” ma in seguito sono stati segnalati vivi. Gli investigatori hanno affermato di “non aver mai visto nulla di così grave come i test di Searle”, affermando che le loro procedure sono scadenti, piene di imprecisioni e dati dei test “manipolati”.

La FDA ha scoperto che Searle aveva falsificato i dati su un prodotto IUD che alla fine è stato ritirato dal mercato a seguito di una causa legale.

Searle in seguito ha ammesso che alcuni tumori erano associati all’ingestione del prodotto di degradazione dell’aspartame, dichetopiperazina (DKP).

Di conseguenza, la FDA (1977) ha ordinato un’indagine del Grand Jury su Searle per “aver nascosto fatti materiali e fatto false dichiarazioni” nei test di sicurezza dell’aspartame. Questa è la prima volta nella storia della FDA che hanno richiesto un’indagine penale sul produttore. Conveniente per Searle, il termine di prescrizione è scaduto e le indagini sono ritirate. (FYI-dicembre 1977 William Conlon, uno degli avvocati investigatori, lascia l’ufficio del procuratore e si unisce allo studio legale di Searle.)

1980 – Il presidente di Searle Donald Rumsfeld (ultimo Segretario alla Difesa fino a dicembre 2006) giura di ottenere l’approvazione dell’aspartame (la FDA ha vietato l’aspartame dal Comitato di inchiesta della FDA del 1980, in cui 3 scienziati indipendenti hanno confermato che potrebbe causare tumori cerebrali – Consiglio ha affermato che “non è stata fornita alcuna ragionevole garanzia che l’aspartame possa essere utilizzato come additivo alimentare”).

1981 – Viene inaugurato Ronald Reagan e Searle richiede nuovamente l’approvazione della FDA per l’uso dell’aspartame negli alimenti. Reagan nomina un nuovo commissario della FDA, Arthur Hayes Hull, che nomina un comitato di 5 persone per esaminare le decisioni nelle indagini. Il pannello ha confermato il divieto di 3-2, ma Hull ha installato un sesto membro e il voto si è bloccato. Hull ha poi tagliato personalmente il collegamento a favore dell’aspartame, ignorando il suo team interno della FDA e approvando NutraSweet per i prodotti secchi.

1983 – La National Soft Drink Association afferma che l’aspartame liquido conservato al di sopra di 85EUR 85 ° F si scompone in DKP e formaldeide, entrambe note tossine.

1983 – L’avvocato per i consumatori Jim Turner del Community Nutrition Institute presenta una causa presso la FDA, opponendosi all’approvazione dell’aspartame sulla base di problemi di sicurezza irrisolti.

1983 – L’aspartame è approvato per l’uso nelle bevande analcoliche dietetiche. Hull in seguito lascia la FDA con l’accusa di cattiva condotta e assume una posizione con una società di pubbliche relazioni per Searle.

1985 – Monsanto acquisisce Searle e crea una filiale per l’aspartame, formando infine la NutraSweet Company.

1992 – Scade il brevetto sull’aspartame.

1990s 2006 – La FDA continua a rifiutare gli studi che mostrano effetti avversi (vedi studi della Fondazione Europea Ramazzini) dell’aspartame.

1995-elenco degli effetti avversi presentato alla FDA (vedi Tabella 1)

1996 – La FDA ha revocato tutte le restrizioni sull’aspartame, consentendone l’uso in tutti i prodotti alimentari

La FDA definisce la sicurezza come “ragionevole garanzia di assenza di danno”. Tumori cerebrali e convulsioni negli animali alimentati con aspartame indicano un possibile rischio per l’uomo.

Quindi l’aspartame è “sicuro”?

È stato un argomento molto dibattuto per molti anni. Alcuni hanno reazioni fisiche molto negative a questo prodotto e alcuni dicono che non lo è. La nostra posizione è che tutto ciò che mettiamo nel nostro corpo ha un impatto, che sia ovvio o meno. Un corpo sano è quello che non sente dolore, malattia o alcun problema fisico, e nella nostra esperienza pochissimi possono vantarsene. Si consiglia di evitare tutti i prodotti chimici e artificiali come l’aspartame in modo che la causa dei “sintomi” indesiderati possa essere identificata e corretta.

Disintossicare dall’aspartame e rompere la dipendenza dall’aspartame

Ecco alcuni passaggi che puoi eseguire per purificare il tuo corpo dall’aspartame:

Vai a un centro di recupero della salute, come l’Essence Recovery Center, specializzato nella disintossicazione e nel ripristino della salute attraverso pratiche olistiche tra cui la medicina ortomolecolare e le arti e le scienze della guarigione, o disintossicati:

1.stop tutti i prodotti senza zucchero dalla tua dieta,

2. Mangia molta frutta e verdura fresca e biologica per un contenuto di zucchero naturale.

3. Se hai bisogno di dolcificanti, usa con parsimonia prodotti naturali, come miele o zucchero di canna biologico,

4. Bere molta acqua,

5. Esercizio regolarmente e

6. Riposati molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *